Non ignorare il “limite di velocità”: Come la sufficienza della Scrittura ci rende pazienti

Una sera, mentre stavo entrando nel mio vialetto, notai un gruppo di miei vicini di casa che, disposti in cerchio, stavano guardando alcune cartoline postali. Non appena aprì la portiera della mia auto, uno dei miei vicini gridò dall’altro lato della strada, con un tono leggermente sdegnoso: “Dave, tutte le chiese fanno questo?” Oh oh, pensai.

Io e mia moglie da qualche anno eravamo impegnati a costruire relazioni con nostri vicini. La nostra amicizia era cresciuta spazzando la neve dai vialetti, portando i cani a passeggio e condividendo dei pasti. Il Signore ci aveva dato molte opportunità per parlare del vangelo. Volevamo che i nostri vicini conoscessero la grazia e l’amore di Gesù Cristo. Non era ancora successo, ma continuavamo a pregare per loro, a parlare con loro e a godere della loro amicizia.

Quindi, questa domanda mi mise in allarme. Avevo una vaga idea di quello che pensavo fosse successo. Quell’estate, il mio quartiere si era trovato al centro di strategie di marketing di tre chiese, perciò stavo iniziando a chiedermi la stessa cosa dei miei amici: Tutte le chiese fanno questo?

Come poi ho scoperto, una chiesa vicina aveva fatto arrivare una squadra missionaria proveniente dallo stato di origine del pastore. Avevano noleggiato un grande furgone bianco e lo avevano riempito di persone e di cartoline. “Un furgone pieno di gente con l’accento del Sud ci ha distribuito queste”, disse un altro vicino. Con il tipico sarcasmo del New England, una vicina disse: “Ci guardavano dai finestrini come se fossero in un safari. Eravamo per loro gli animali pagani del New England che erano venuti a salvare!” Tutti si misero a ridere, e così feci anch’io.

Ma smisi di ridere quando il mio vicino mi mise in mano una di quelle cartoline. Notai subito il collage di grandi schermi, luci brillanti e persone amichevoli vestite in modo casual. Ma più che dalle immagini, fui colpito da questi tre punti:

  • Risposte alla vita reale dalla Bibbia

  • Programmi divertenti per i tuoi figli

  • Musica che ascolteresti alla radio

L’ultimo punto mi fece sobbalzare, e non solo me. La faccia della mia vicina sarcastica cambiò. Sembrava seria o infastidita. Forse entrambe le cose. Disse: “Sai, Dave, se volessi ascoltare la musica che ascolterei alla radio, me ne starei a casa ad ascoltare la radio. In chiesa ci andrei per motivi diversi”. Chiesi agli altri vicini: “Che cosa pensate? Perché dovremmo andare in chiesa?” Ne uscì una bella conversazione. Nessuno si convertì, ma credo che si fecero dei passi avanti.

IL LIMITE DI VELOCITA’ DELLA BIBBIA

I non credenti vedono le cose in modo più chiaro di quanto pensiamo. Fiutano da lontano i nostri tentativi di vendere Gesù. Riescono a vedere attraverso i nostri imbonimenti. Sono molto più seri sulla loro visione del mondo di quanto siamo disposti a riconoscere. E ritengo che la nostra ignoranza di questo fatto li offenda ancora di più del contenuto della nostra visione del mondo.

Perché inconsciamente abbiamo un atteggiamento di sufficienza nel cercare di raggiungere i nostri amici non credenti? Si potrebbero elencare diverse risposte. Eccone una. Ignoriamo i limiti di velocità che si trovano nella Bibbia.

Suppongo che i fratelli e le sorelle che hanno percorso a piedi il mio quartiere volevano che questa chiesa raggiungesse quante più persone possibile in modo che il maggior numero di persone avrebbe ascoltato il vangelo. La cartolina era uno sforzo fatto con tante buone intenzioni per rendere l’idea della chiesa meno minacciosa. In effetti, il loro esempio mi ha spinto a farmi delle domande su me stesso. Amo gli abitanti del New England tanto quanto gli uomini e le donne che hanno lasciato le loro case per venire qui? Ho smarrito il mio senso di urgenza? Non mi sto muovendo abbastanza velocemente?

RALLENTA

Eppure sono convinto che i nostri sforzi fatti con le migliori intenzioni di portare velocemente persone tra le mura di una chiesa spesso pregiudicano lo stesso obiettivo che vogliamo raggiungere. Questo succede quando i nostri metodi non sono conformi al nostro messaggio, e credo che questo è quello che è successo nella via dove abito.

Una crescita rapida è buona, persino desiderabile, ma sembra essere inusuale nella Scrittura e nella storia della chiesa. Il limite di velocità affisso nella Scrittura sembra essere più basso di quanto ci rendiamo conto. Pensiamoci. Quarant’anni è un lungo periodo di tempo per camminare nel deserto. E per quanto tempo ha preso polvere il libro della Legge nel Tempio prima che Chilchia lo trovasse per caso?

Il Nuovo Testamento è simile. Certo, c’è stata una crescita rapida nei primi capitoli di Atti, ma il concilio di Gerusalemme fu convocato circa 15 anni dopo la risurrezione! E quanti anni dovette lavorare Paolo nelle chiese per quella che sembrava una piccola crescita?

Oppure pensa alla tua vita, sia alla tua santificazione sia a quella della tua gente. Anche se sei un cristiano da decenni, hai ancora tanta strada da fare.

I cartelli con il limite di velocità della Bibbia sono visibili dappertutto, ma la nostra enfasi sui numeri e sulla crescita rapida ci fa accelerare davanti a loro. Questi segnali ci invitano a un ministero caratterizzato dalla pazienza. La pazienza, dopotutto, fa parte del carattere di Dio (2 Pietro 3:9–10), del frutto dello Spirito (Galati 5:22), e della forma mentis del pastore fedele (2 Timoteo 2:24, 3:10, 4:2).

Stiamo facendo attenzione? Il nostro approccio benintenzionato e frenetico è miope? I nostri metodi hanno deviato il nostro messaggio? Leggi 1 Corinzi 1–3 e troverai la risposta di Paolo a questa domanda difficile.

Nel leggere la Scrittura, dovremmo tenere conto del limite di velocità. Dovremmo uscire dalla corsia di sorpasso il tempo necessario per riflettere sulla sufficienza della Scrittura o sulla nostra filosofia di ministero, e riposare sulla sovranità di Dio nell’edificare la sua chiesa. Dovremmo passare meno tempo a pensare al marketing per raggiungere le persone che non sono lì, e più tempo a pensare a come equipaggiare i santi che sono lì. Dopotutto, scommetto che 10 persone pie che amano il vangelo saranno molto più efficaci nel raggiungere la tua città di 10.000 cartoline postali. Il limite di velocità nella Scrittura ci incoraggia a un ministero più paziente, perseverante e sostenibile, un ministero che più normalmente ha una visione a lungo termine.


Il presente articolo di Dave Comeau è un’opera di elaborazione di traduzione di IMPATTO ITALIA. Il suo utilizzo totale o parziale proibito in ogni forma previa richiesta e autorizzazione di Impatto Italia (impattoitalia@gmail.com). Il contenuto del presente articolo non è alterabile o vendibile in alcun forma.

© 9Marks, © IMPATTO ITALIA


TeologiaDave Comeau