Le porte della leadership

Quando sarò grande, voglio fare il cowboy, o l’astronauta, o il fondatore di chiese. A dire il vero, il desiderio di fare il fondatore di chiese non è così frequente, ma negli ultimi anni ha una curva di crescita in costante aumento.

Il numero crescente di potenziali fondatori di chiese rende necessaria la valutazione delle competenze e delle capacità di un uomo di essere una guida. I fondatori di chiese dovrebbero varcare cinque porte della leadership, e portare frutto in esse.

Queste porte sono:

  1. La porta di se stesso

  2. La porta della moglie e dei figli

  3. La porta dei discepoli 

  4. La porta delle guide spirituali e dei gruppi 

  5. La porta delle iniziative pionieristiche e della moltiplicazione delle guide

Forse questo scenario ti è familiare. Un uomo prende sottobraccio il pastore dopo un sermone e gli dice: “Anch’io sono chiamato a fondare una chiesa”. Che cosa fai in seguito? Ami lo zelo, ma ami anche l’avanzamento efficace del Regno. Per amore di Dio, e di quell’uomo, prenditi il tempo necessario per analizzare le porte della leadership nella sua vita.

Prima porta: Guidare se stesso (ogni uomo)

 … esèrcitati invece alla pietà, perché l’esercizio fisico è utile a poca cosa, mentre la pietà è utile a ogni cosa, avendo la promessa della vita presente e di quella futura. – 1 Timoteo 4:7–8 

Mediterò sui tuoi precetti e considererò i tuoi sentieri. Mi diletterò nei tuoi statuti e non dimenticherò la tua parola. – Salmo 119:15–16 

Quanto allo zelo, non siate pigri; siate ferventi nello spirito, servite il Signore. – Romani 12:11 

Un fondatore di chiese dev’essere un uomo del vangelo. Per questo motivo, zelo verbale e zelo pratico devono andare di pari passo. Le nostre azioni mostrano ciò in cui crediamo veramente, non quello che pensiamo di credere. Una guida cristiana deve fondamentalmente avere un cuore per Cristo che corrisponde con la sua ricerca di Cristo. Ogni uomo deve saper guidare se stesso. Questo vale soprattutto per chiunque aspiri a guidare la chiesa.

Domanda: Seguiresti l’esempio di passione e disciplina Cristocentrica di quell’uomo?

Seconda porta: Guidare la famiglia (ogni marito e padre)

Mariti, amate le vostre mogli, come anche Cristo ha amato la chiesa e ha dato se stesso per lei. (Efesini 5:25)

“Ascolta, Israele: Il Signore, il nostro Dio, è l’unico Signore. Tu amerai dunque il Signore, il tuo Dio, con tutto il cuore, con tutta l’anima tua e con tutte le tue forze. Questi comandamenti, che oggi ti do, ti staranno nel cuore; li inculcherai ai tuoi figli, ne parlerai quando te ne starai seduto in casa tua, quando sarai per la via, quando ti coricherai e quando ti alzerai. – Deuteronomio 6:4–7 

Una delle cose che squalificano un anziano è la rinuncia a discepolare con amore nella sua casa. Gesù disse in Marco 8:36: “Che giova all’uomo se guadagna tutto il mondo e perde l’anima sua?” Credo che potremmo fare una conclusione simile sulla salute della famiglia: “Che giova all’uomo se guida conduttori di chiesa, ottiene conversioni, e fonda movimenti, e perde la sua famiglia?” C’è qualcosa che non va se un uomo ha fervore per predicare, ma non ha nessuna volontà di discepolare la sua famiglia. Ogni marito è il pastore di sua moglie. Ogni padre è un Papà Pastore. Ordina a questi uomini di prendere a cuore il loro ruolo di pastori della famiglia. E’ fondamentale analizzare questo aspetto della vita di un potenziale fondatore di chiese.

Domanda: Seguiresti l’esempio di quest’uomo come pastore della sua famiglia?

Domanda: Vorresti che egli esercitasse una forte influenza su tuo figlio o tua figlia?

Terza porta: Guidare i discepoli (ogni responsabile di chiesa e ogni anziano)

Gli disse di nuovo, una seconda volta: “Simone di Giovanni, mi ami?” Egli rispose: “Sì, Signore; tu sai che ti voglio bene”. Gesù gli disse: “Pastura le mie pecore”. – Giovanni 21:16 

Questa porta è piuttosto chiara. Ogni responsabile di chiesa, di un gruppo, o anziano dovrebbe essere in grado di guidare discepoli. Questa guida spirituale non deve inventarsi la visione, la missione, il DNA, o la strategia della chiesa. Dovrebbe avere una solida comprensione del vangelo. Dovrebbe mostrare l’evidenza della teoria e della pratica del fare discepoli. Dovrebbe essere in grado di rapportarsi con uomini e donne a un livello generale di leadership. Dovrebbe essere in grado di guidare gli uomini a livelli più profondi di discepolato. E’ un uomo che imprime con gioia i valori e la visione della chiesa nei membri della chiesa, e che ha il desiderio di conoscere, guidare, nutrire e proteggere le sue pecore.

Domanda: Quest’uomo è in grado di discepolare uomini e guidare gruppi misti?

Domanda: Quest’uomo è in grado di imprimere il DNA di una chiesa nei suoi membri?

Domanda: Quest’uomo è in grado di preservare l’unità della chiesa?

Quarta porta: Guidare i leader e i gruppi (ogni Pastore Guida)

Pascete il gregge di Dio che è tra di voi, sorvegliandolo, non per obbligo, ma volenterosamente secondo Dio; non per vile guadagno, ma di buon animo. – 1 Pietro 5:2

Guidare i leader è diverso da guidare i discepoli. Le guide spirituali si sono già messe in gioco. Si assumono più rischi rispetto ai discepoli. Solitamente c’è più partecipazione alla visione. I leader hanno forti convinzioni e s’influenzano tra di loro. Ma anche i leader vogliono seguire una guida più forte. Vogliono essere efficienti a livello personale e comunitario. L’uomo che ha il compito di guidare i responsabili di chiesa deve essere umilmente convinto delle sue capacità di pascere, fare da coach, attivare, crescere e ottenere il meglio dalle guide affidate alla sua cura. 

Domanda: Quest’uomo è in grado di insegnare, ispirare, e dirigere guide spirituali?

Domanda: Quest’uomo è in grado di radunare e attivare le guide per una missione?

Domanda: Conosce e ama le persone reali della chiesa anziché le persone ipotetiche?

Domanda: Quest’uomo è grado di delegare bene?

Quinta porta: Guidare iniziative pionieristiche e la moltiplicazione delle guide (ogni fondatore di chiesa)

 … avendo l'ambizione di predicare il vangelo là dove non era ancora stato portato il nome di Cristo, per non costruire sul fondamento altrui – Romani 15:20 

Ma tu sii vigilante in ogni cosa, sopporta le sofferenze, svolgi il compito di evangelista, adempi fedelmente il tuo servizio. – 2 Timoteo 4:5 

Io ho piantato, Apollo ha annaffiato, ma Dio ha fatto crescere. – 1 Corinzi 3:6 

Tu dunque, figlio mio, fortìficati nella grazia che è in Cristo Gesù, e le cose che hai udite da me in presenza di molti testimoni, affidale a uomini fedeli, che siano capaci di insegnarle anche ad altri.  – 2 Timoteo 2:1–2 

Per questa ragione ti ho lasciato a Creta: perché tu metta ordine nelle cose che rimangono da fare, e costituisca degli anziani in ogni città, secondo le mie istruzioni (evangelizzazione?) – Tito 1:5 

Nelle porte 1-4, una guida potrebbe essere inserita in una comunità già esistente e crescere bene. La quinta porta richiede un pioniere e una persona che si assume dei rischi. Ci vuole qualcuno cui piace co-creare (con Dio e con altri) qualcosa che ancora non esiste. Non è il posto per i teorici. Un uomo non riceve la capacità imprenditoriale dopo aver ottenuto un ruolo che la richiede. Dovrebbe esserci una comprovata esperienza di inizi coraggiosi. Questo significa anche che c’è una storia di fallimenti. Negli anni in cui era ancora immaturo, probabilmente ci saranno esempi di cose che han iniziato senza portarle a termine, o senza un’adeguata pianificazione. Dovrebbe piacergli l’attività pionieristica, ma dovrebbe circondarsi di strateghi ed esecutori. E’ un uomo che accoglie il cambiamento, ma che cerca anche valori e sistemi su cui basare la visione. Di certo è un uomo che ama proclamare il vangelo a quelli che non sono ancora discepoli. Scova probabili futuri evangelisti. Insiste nel cercare lieti narratori del vangelo.

Un’altra caratteristica importante riguarda le dinamiche di gruppo. In una chiesa in via di fondazione, le cose cambiano sostanzialmente e a volte rapidamente. Con il moltiplicarsi dei gruppi, le relazioni cambiano. Ci vuole una guida spirituale molto speciale per bilanciare la doppia chiamata alla famiglia e alla missione. Talvolta la missione di Dio (fare e moltiplicare discepoli) tocca i legami della famiglia spirituale. Ci vuole un grande visionario con un cuore di pastore per guidare i discepoli nei periodi di cambiamento. Ci vuole una guida forte con un obiettivo chiaro per aiutare le guide durante i cambiamenti relazionali.

Domanda: Quest’uomo è in grado di concepire nuove iniziative e di avviarle?

Domanda: Quest’uomo proclama effettivamente il vangelo ai non credenti?

Domanda: Quest’uomo è in grado di delegare in modo molto efficace?

Domanda: Quest’uomo è in grado di destreggiarsi nelle sfide impegnative che si presentano nella cultura e nelle dinamiche relazionali legate alla crescita, alla moltiplicazione, e al cambiamento?

Ho bisogno di essere valutato come potenziale fondatore di chiese:

  • Prenditi il tempo necessario per leggere, elaborare e pregare sulle informazioni di cui sopra

  • Chiedi alle persone che sono fedeli nel dichiararti sempre la verità di dirti quello che pensano su di te e sulle 5 Porte della leadership

  • Segui altri fondatori di chiese che conosci (fai riferimento alle 5 Porte) 

Ho bisogno di aiuto per valutare potenziali fondatori di chiese:

  • Prenditi il tempo necessario per leggere, elaborare e pregare sulle informazioni di cui sopra

  • Non avere troppa fretta con un potenziale fondatore di chiese. Prenditi il tempo per accertarti che la sua pratica è in accordo con la sua teoria.

  • Non farlo da solo. Chiedi l’aiuto di altri fondatori di chiese.

Sono grato per le guide di questa generazione che hanno sviluppato strumenti e prassi utili per orientare uomini alla fondazione di chiese. Acts 29 ha una lunga e fruttuosa esperienza nel campo della valutazione, e recentemente ha alzato la posta con nuove iniziative. E’ saggio da parte nostra investire tempo, energie, viaggi, e finanze per una valutazione efficace. Se vivi in Italia e vorresti saperne di più sulle valutazioni, contattaci qui.


David Thew è Pastore per lo sviluppo della leadership nella chiesa Summit Crossing Community ed è responsabile d’area del Network US Southeast di Acts 29 a Huntsville (Alabama).

Il presente articolo è un’opera di elaborazione di traduzione di IMPATTO ITALIA. Il suo utilizzo totale o parziale proibito in ogni forma previa richiesta e autorizzazione di Impatto Italia (impattoitalia@gmail.com). Il contenuto del presente articolo non è alterabile o vendibile in alcun forma.

© Acts29, © IMPATTO ITALIA


Fondare ChieseDavid Thew